Errore database: INSERT command denied to user 'Sql114163'@'62.149.141.67' for table 'wp_firestats_useragents'
SQL: INSERT IGNORE INTO `wp_firestats_useragents` (`useragent`,`md5`) VALUES ('CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)',MD5(`useragent`))

Anatra all’arancia alla mia maniera

 anatra-allarancia.jpg

Stuzzicata dalla mia amica Luana, che mi aveva chiesto la ricetta dell’anatra all’arancia, che cucinava mia madre,  e da mio figlio Francesco che, ormai trentenne, rimpiange i sapori dell’infanzia, ho deciso che era tempo che la cucinassi di nuovo anch’io. L’anatra che avevo a disposizione, però,  era molto grossa e nel timore che non si cuocesse bene, ho portato alcune varianti alla ricetta. Ne è venuta fuori un’anatra all’arancia alleggerita e semplificata nella preparazione.  L’ho portata in tavola il primo dell’anno, dopo la zuppa di ceci ai gamberoni, ed era veramente buona. Durante il pranzo, io e mia cugina ci siamo messe a rivangare il passato ed è riaffiorato il ricordo dell’anatra all’arancia alla maniera della zia Margherita.

Alla prossima occasione la sperimenterò di sicuro!

Ingredienti per 10 persone

  • Una grossa anatra di circa 3- 4  kg. già pronta per la cottura
  • 5- 6  arance grandi non trattate
  • Un po’ di olio evo
  • Un bicchiere di liquore all’arancia
  • Un ciuffo di salvia
  • Una grossa cipolla bianca
  • Sale e pepe

 Procedimento

 La sera prima di cucinare l’anatra,salarne e peparne le pareti interne,  riempire la cavità con la salvia, la cipolla e due arance tagliate in quarti.

Mettere l’anatra in una casseruola dai bordi alti ( per evitare di sporcare troppo il forno) dove sarà già stato scaldato un po’ di olio e farla rosolare su fuoco abbastanza vivace da tutte le parti, senza però far bruciare la carne.

Nel frattempo sbucciare a vivo le tre arance rimaste, tagliare le bucce a  striscioline , metterle in una casseruola con abbondante acqua fredda e portare a bollore. Scolare le scorze e ripetere l’operazione altre due volte.

A rosolatura avvenuta, togliere l’anatra dal recipiente, scolare tutto il fondo di cottura, mettervi di nuovo l’anatra, sistemare il tegame sul fornello, versare il liquore all’arancia e far evaporare.

Trasferire la casseruola nel forno già caldo ( forno ventilato a circa 170°) e portare a cottura unendo via via il succo delle altre  arance. Girare spesso l’anatra ed irrorarla con il fondo. Se dovesse colorirsi troppo, coprirla con la carta stagnola ed abbassare la temperatura del forno.

Unire le scorze d’arancia 10 – 15 minuti prima della fine della cottura.

Il tempo di cottura varia in base alle dimensioni dell’animale e alle caratteristiche del forno. Io ho iniziato la rosolatura verso le 9 ed ho sfornato l’arrosto poco prima dell’una.

 

Bookmark and Share



1 Commento a “Anatra all’arancia alla mia maniera”

  1. Anatra all’arancia alla maniera della zia Margherita scrive:

    […] il pranzo del primo dell’anno, mentre commentavamo l’anatra all’arancia alla mia maniera, io e mia cugina ci siamo messe a rivangare il passato ed è riaffiorato il ricordo dell’anatra […]

Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio