Arrosto morto di coniglio

 arrosto-morto-di-coniglio.JPG

Una ricetta facile e veloce per un secondo piatto succulento, morbido e gustoso?  Eccola! È la ricetta dell’arrosto morto di coniglio, una delle tante che mi ha lasciato in eredità la zia Beppa, raccontandomele nei dettagli durante i nostri pomeriggi sulla spiaggia, a Follonica, mentre controllavamo i giochi, io di mio figlio e lei di suo nipote.

 

 

Ingredienti per 6 persone

 

  • un bel coniglio
  • 2-3 spicchi d’aglio sbucciati
  • un rametto di rosmarino
  • sale
  • pepe
  • un bicchiere di vino bianco
  • olio evo

 

Procedimento

Tagliare il coniglio a pezzi non troppo grossi, lavarli bene, asciugarli e metterli sul fuoco in un tegame, senza nient’altro, per far spurgare tutta l’acqua ( questa operazione è necessaria per far perdere alla carne l’eventuale sapore di selvatico). Rigirare più volte i pezzi di coniglio e dopo qualche minuto scolare dal tegame tutto il liquido che si sarà formato. Aggiungere un po’ d’olio, l’aglio, il rosmarino,salare, pepare e, su fuoco vivace, rosolare bene su tutti i lati i pezzi di carne, rigirandoli spesso. Versare il vino e, una volta evaporato, abbassare la fiamma, coprire il tegame e cuocere per una quarantina di minuti, aggiungendo se necessario un po’ d’acqua calda.

Scoprire il tegame, alzare la fiamma e cuocere per altri dieci minuti circa affinché il fondo di cottura si restringa.

 

 

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio