Carciofi al tegame

 

 carciofi-fabio-picchi.jpg

Carciofi al tegame alla maniera di Fabio Picchi, un uomo che “cucina con il cuore e con la testa, di una sapienza spontanea, che sa coccolare ma anche istruire con i suoi piatti” !

Chef del Cibreo, è uno dei punti di riferimento per la cucina toscana e ogni volta che lo  seguo su Rai 3 ho sempre qualcosa da imparare…

Una ricetta  facile e veloce da usare come contorno, condimento per un piatto di pasta o per una frittata e da realizzare secondo la regola del 3+1+3, ovvero il tempo di cottura dei carciofi!

 

Ingredienti

6 carciofi

un battuto fatto con due spicchi d’aglio sbucciati e un ciuffo di prezzemolo

una fetta un po’ spessa di prosciutto tagliata a dadini

olio extravergine di oliva

sale

 

Procedimento

Pulire i carciofi, affettarli sottilmente e tuffarli in acqua acidulata con il succo di mezzo limone

Versare un po’ d’olio in una casseruola, unire il battuto di aglio e prezzemolo, le fette di carciofo senza sgrondarle troppo dalla loro acqua e i dadini di prosciutto. Incoperchiare la casseruola e metterla sul fuoco; cuocere per tre minuti, mescolare i carciofi per un minuto, incoperchiare nuovamente e cuocere per altri tre minuti.

Togliere dal fuoco e far riposare i carciofi, a casseruola coperta, per 10-15 minuti.

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio