Gnocchi di semolin

gnocchi-di-semolino.JPG

Ho scoperto da grande, quando ho cominciato a interessarmi di ricette e di cucina, che gli gnocchi di semolino altro non sono che i famosi gnocchi alla romana e devo dire che ci sono rimasta male perché per me erano il piatto di casa, quello che la mamma preparava la domenica, quello che mi riporta ancora a rivedermi bambina di sette - otto anni chiederle tutta soddisfatta ” Ma come faresti se non ci fossi io ad aiutarti?”

La mamma rovesciava il semolino intiepidito sul piano di marmo del tavolo, con un mestolo lo livellava fino a farlo diventare un rettangolo perfetto e di identico spessore ed ecco, entravo in scena io. Finalmente!!!

Con  un bicchierino da vinsanto, di quelli a calice e di vetro robusto, ricavavo dei dischi, attenta a non sprecare più del necessario quel ben di dio in ritagli, allineavo con precisione geometrica i dischi sulla teglia sovrapponendoli leggermente e una volta finito il mio compito, aspettavo davanti al forno che fossero cotti impaziente di gustarmeli e sollecitata dal profumino che riempiva la cucina.

Questi gnocchi di semolino sono un primo piatto squisito e veloce da preparare che mi fa fare sempre bella figura con i miei ospiti

 

Ingredienti

 

  • 1 l di latte
  • 250 g di semolino
  • 2 tuorli d’uovo
  • parmigiano grattugiato
  • pangrattato
  • burro

 

Procedimento

Portare a bollore il latte, versarvi il semolino a pioggia, girandolo in continuazione con un mestolo per evitare la formazione di grumi. Cuocere per una decina scarsi di minuti, fino a quando raggiunge la consistenza di una polendina morbida.

Toglierlo dal fuoco e condirlo con un pizzico di sale e una noce di burro. Lasciarlo intiepidire, quindi aggiungere i tuorli e abbondante parmigiano e mescolare bene.

Rovesciare il semolino su una teglia leggermente unta e stenderlo fino ad avere lo spessore di un cm circa.

Ungere una pirofila fa forno e da tavola con del burro e cospargere il fondo di pangrattato.

Con un bicchierino o con un piccolo coppa pasta ricavare dei dischetti ( se si attaccano al bicchiere, immergerlo ogni tanto in acqua tiepida), allinearli leggermente sovrapposti nella pirofila, cospargerli con qualche fiocchetto di burro e una spolverata di parmigiano.

Cuocere in forno già caldo a 180 per una ventina di minuti, fino a quando saranno belli dorati.

 

 

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio