Marmellata di mele cotogne

marmellata-di-mele-cotogne-9.JPG

Profumata e un po’ acidula , la marmellata di mele cotogne è una di quelle marmellata dal sapore semplice e un po’ antico, che mi più mi ricorda il calore dell’infanzia e dei nonni…

La mia prima marmellata di mele cotogne l’ho preparata alla fine degli anni ’90 quando dalla scuola di periferia  mi trasferii  in una scuola del centro, costruita proprio all’interno delle mura medicee… C’era , e c’è ancora, un grandissimo prato che i bambini chiamavano affettuosamente ‘ il campone’ e in un angolo di quell’oasi verde il mio collega aveva allestito un piccolo orto, dove aveva piantato anche alberi da frutta, tra cui un bel melo cotogno che ogni anno ci  regalava tante mele. E intorno a quell’orto e a quel melo cotogno organizzavamo buona parte delle attività didattiche e disciplinari  tra cui la preparazione della marmellata di mele cotogne e la mia soddisfazione più grande era vedere i bambini, durante la ricreazione,  mangiare con grande gusto quella marmellata sconosciuta che avevano preparato.

Oggi preparo la marmellata con le mele cotogne che mi regala il mio vicino ed ogni volta rivedo gli occhi dei miei alunni brillare di gioia e soddisfazione!

 E’ ottima da spalmare su una fetta di pane o come ripieno per crostate e torte, si accompagna bene anche a formaggi dal gusto deciso.

Ingredienti

  • 1 kg di mele cotogne già pulite e senza scarti
  • 750 g. di zucchero
  • 2 limoni ( uno per la marmellata, uno per l’ammollo delle mele)

 

 Procedimento

Lavare le mele cotogne spazzolandole per eliminare la peluria esterna; tagliarle  in quarti, privarle dei torsoli e delle eventuali impurità, ridurle a tocchetti e immergerle, via via, in acqua e limone per evitare che anneriscano.

Trasferire le mele, ben sgocciolate, in una casseruola di acciaio, unire un paio di bicchieri d’acqua e far cuocere su fuoco moderato fino a quando la polpa sarà diventata tenera e morbida.

Con il frullatore a immersione ridurla in una purea non del tutto omogenea ( io preferisco che si sentano sotto i denti i pezzettini di mela); se invece si preferisce un prodotto più liscio, passare la polpa al passaverdura.

Rimettere la casseruola sul fuoco, unire alla polpa di zucca lo zucchero e il succo di limone; cuocere, sempre su fuoco moderato, per circa 40 minuti, mescolando spesso.

Invasare e sterilizzare ( per il procedimento cliccare qui)

Bookmark and Share



1 Commento a “Marmellata di mele cotogne”

  1. Marmellata e confetture biologiche scrive:

    Questa marmellata ha un sapore davvero accattivante. Poche persone conoscono questo frutto. Ricetta meravigliosa!

Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio