Polenta ficca alla massese

 polenta-ficca-questa.PNG

La ricetta della polenta ficca S. Vitale è un’antica ricetta toscana, tipica di Massa, che la mia amica Patrizia Caeta mi ha fatto conoscere. È una zuppa sostanziosa, adatta a riscaldare lo stomaco e l’anima nelle fredde serate invernali. È a base di ‘cucina’ , erbe commestibili che si trovano nei monti o nei campi : aspraggine, porro, borraggine, acetosa, finocchio selvatico, raperonzolo, luppolo, cicerbita, pimpinella e di lardo di Colonnata, un salume (IGP) tipico del paese Colonnata, sulle Alpi Apuane. Se non si trova la cucina, possiamo sostituire con verdure e cavolo sminuzzati.
È una ricetta ormai quasi del tutto dimentica, ma che varrebbe la pena riproporre ogni tanto per non dimenticare e non far dimenticare alle nuove generazioni il gusto e il sapore dei buoni piatti di una volta.
Ingredienti

  • cucina 1 kg.
  • fagioli dall’occhio 300 gr.
  • lardo colonnata 150 gr.
  • aglio
  • cipolla
  • farina di granturco circa 400 gr
  • olio ex. d’oliva
  • sale

Procedimento
Far rinvenire durante la notte in acqua i fagiolini dall’occhio. In una pentola capiente cuocere in acqua salata la cucina e fagioli dall’occhio.

Una volta cotti, mettere da parte un po’ dell’acqua di cottura e buttare, un po’ alla volta, la farina di granturco, mescolando con cura perché non si formino grumi. Cuocere per almeno mezz’ora ,la polenta deve raggiungere una densità leggermente superiore ad una crema.

Mentre la polenta cuoce far rosolare il lardo tritato con la cipolla e l’aglio, anch’essi tritati, e  aggiungerli per ultimi alla polenta.

Servire con un filo d’olio d’oliva extravergine.

foto da

http://www.dellatommasina1948.it/…/piatti_tipici_massesi.htm

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio