Polpette di lesso

polpette.jpg

Ho due figli ormai  adulti, entrambi d’appetito ma con caratteristiche diverse: Francesco mangia di tutto, tranne gli sformati, Federico invece certi cibi proprio li rifiuta a priori. È passato alla storia familiare l’episodio in cui, bambino di cinque anni ospite a pranzo dai nostri vicini, allontanò da sé il piatto con un bel coscio di pollo arrosto, che gli era stato offerto come prelibatezza, esclamando :”Io la ciccia col bastone non la mangio!!!” Anche il lesso rientra nei cibi che rifiuta! Un giorno portai in tavola un bel vassoio pieno di polpette fumanti; ne mangiò di gusto alcune e commentò: “Buone!! Come le hai fatte?”

Francesco mi  anticipò : “ O con che le avrà fatte??!!!  Col  lesso avanzato…”

E  Federico smise di mangiare…

Così per riutilizzare gli avanzi del lesso, ho rielaborato la ricetta di casa quella che veniva preparata da mia suocera ogni volta che avanzava della carne cotta e ne sono venute fuori delle polpette dal gusto più delicato che adesso mangia anche Federico.

Ne preparo sempre una discreta quantità per poter surgelare quelle che non uso al momento: le sistemo distanziate  su un vassoio coperto con carta forno e dopo qualche ora, quando sono sufficientemente indurite, le metto sottovuoto. Al momento di usarle, basta metterle in forno caldo ancora congelate, le condisco con un filo d’olio e le lascio cuocere fino a quando sono ben dorate e croccanti! Ed ecco pronto un ottimo secondo piatto!

Ingredienti per circa 20 polpette

650 g di patate lessate, sbucciate e passate allo schiacciapatate

100 g di lesso privato delle callosità e del grasso,  tritato finemente nel mixer

1 uovo

noce moscata

la scorza grattugiata di un limone non trattato

50 g di parmigiano grattugiato

sale

pepe

olio evo

pangrattato q.b

Procedimento

Riunire in una ciotola tutti gli ingredienti tranne l’olio e il pangrattato. Impastare bene con le mani fino ad ottenere un composto ben amalgamato; prelevarne un po’ alla volta con le mani inumidite e modellarle a forma di polpetta ovale. Passarle nel pangrattato, sistemarle su una teglia rivestita con carta forno, irrorarle con un giro di olio e cuocerle in forno già caldo a 200° fino a quando saranno ben dorate e croccanti.

 

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio