Polpette in guazzetto

polpette-in-guazzetto-3.jpg
Ho visto per caso Daniele Persegani realizzare questa ricetta a La prova del cuoco e me ne sono subito innamorata, della ricetta…non del cuoco!! Ho perso però il passaggio relativo agli ingredienti e alle quantità ed ho cercato di metterlo insieme dallo scambio di battute fra lui e la Clerici e dalla mia esperienza. Ho aspettato di avere a pranzo mio figlio, mia nuora e il mio nipotino di poco più di un anno e mezzo per testare questa ricetta di ‘polpette in guazzetto’, di cui non conosco il nome originale. 
Le ho proposte come piatto unico perché sono polpette farcite con cubetti di mozzarella, cotte in un abbondante e saporito sugo lento di pomodori e capperi e servite con fette di pane tostato in forno. 
Sono state spolverate, lodate e apprezzate da tutti, anche da mio marito che non ama le polpette!! Davide ne ha mangiate ben due e tutto soddisfatto ha fatto la prima scarpetta della sua vita!!! 
Mi è avanzato solo un po’ di sugo che chiaramente non ho buttato; l’ho riutilizzato il giorno dopo per preparare degli ottimi spaghetti risottati a cui ho aggiunto solo delle olive. 
Le dosi indicate sono per preparare un piatto unico, per un secondo piatto vanno chiaramente diminuite. 
Ingredienti 
Per le polpette 

  • 800 g di macinato misto, di maiale e vitello
  • 60 g di mollica di pane tritata finemente nel mixer
  • prezzemolo tritato finemente 
  • 50 g di parmigiano grattugiato 
  • 2 uova
  • una grattugiata di noce moscata 
  • sale
  • pepe
  • 1 mozzarella tagliata a dadini

Per la salsa 

  • 700 g di pomodori datterini pelati
  • qualche cucchiaio di capperi sottaceto 
  • 1 cipolla tagliata a fettine sottili 
  • olio evo
  • 2-3 fette di pane tostato in forno a testa

 Procedimento
Riunire tutti gli ingredienti indicati per le polpette, tranne la mozzarella, in una terrina e lavorarli molto bene con le mani fino a quando saranno ben amalgamati. 
Prelevare un po’ di composto alla volta per formare delle polpette di un peso variabile fra i 40-50 grammi. Con le mani inumidite dare al composto la forma di una pallina, inserire all’interno un paio di dadini di mozzarella e chiudere bene affinché la mozzarella non esca durante la cottura. 
In una larga casseruola che contenga tutte le polpette in un unico strato, far appassire la cipolla con un po’ di olio e di acqua; unire i pomodori e un paio di bicchieri d’acqua ( considerare che il sugo deve essere lento per inzuppare le fette di pane), salare, pepare, lasciar sobbollire per qualche minuto, quindi aggiungere le polpette. Incoperchiare e cuocere su fuoco basso per 40 minuti. 
Servire le polpette ben calde, accompagnate con le fette di pane.

polpette-in-guazzetto.jpg

E questi sono gli spaghetti risottati con cui ho riutilizzato gli avanzi del sughetto!!!

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio