Riccio al caffè

riccio.JPG

Il riccio al caffè è uno dei dolci della mia infanzia, un dolce che la mamma preparava per le occasioni speciali. Oggi è un dolce un po’ in disuso, ma è buonissimo. Ad ogni cucchiaiata affondiamo nel piacere… L’ho preparato in occasione del terzo compleanno della mia nipotina Elena e fu un grande successo!

 

 

Ingredienti

 

 

  • 250 g di savoiardi o di pavesini o di biscotti di riso
  • 300 g di burro morbido
  • 4 tuorli d’uovo
  • 150 g di zucchero a velo
  • 2 tazzine di caffè forte
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • pinoli

 

Procedimento

Montare il burro insieme allo zucchero a velo con la frusta elettrica, fino ad ottenere un composto soffice e spumoso.

Unire poi i tuorli d’uovo e 1 tazzina di caffè continuando a montare.

Versare l’altro caffè in una ciotola, allungarlo con un po’ d’acqua e sciogliervi il cucchiaio di zucchero.

Bagnare 1/3 dei biscotti  nel caffè allungato e disporli in uno strato su un vassoio. Ricoprirli con la metà della crema poi mettere un secondo strato di biscotti inzuppati nel caffè, coprirli con altra crema e infine con un altro strato di biscotti inzuppati, dando ai tre strati una forma una forma un po’ rotondeggiate, che richiami quella del riccio.

Coprire il dolce con la crema rimasta e infilare i pinoli sulla superficie per creare l’effetto aculei.

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio