Tartufini con ricotta, nutella e cocco

 tartufini-cocco-e-nutella.JPG

 tartufini-cocco-e-nutella-2.JPG

Ho letto la ricetta dei tartufini con ricotta,  nutella e cocco sul Blog Giallo Zafferano; lì per lì sono rimasta perplessa perché la cucina per me è tempo,  pazienza e dedizione;  ho comunque salvato la ricetta e una sera che avevo i miei ragazzi a cena e poca voglia di preparare anche il dolce, visto che mi ero superata nel secondo,  ho deciso di prepararli, dimezzando abbondantemente  la dose. A fine cena, dopo aver mangiato a volontà, li ho portati in tavola, ce ne erano solo due a testa e mia nuora ha esclamato: “Meno male che sono pochi, altrimenti chissà quanti ne avremmo mangiati!!!”

La ricetta dei tartufini con ricotta, nutella e cocco  ha numerosi vantaggi: è una ricetta semplicissima, da preparare in anticipo e da conservare nel congelatore.

Ingredienti per circa 20 tartufini

 

  • 250 g di ricotta
  • 100 g di nutella
  • cocco  grattugiato

Procedimento

Sbattere la ricotta con una forchetta o con una frusta per renderla cremosa.

Unire la nutella un cucchiaio alla volta mescolando con cura per amalgamarla bene alla ricotta.

Coprire con pellicola la terrina in cui avete lavorato la crema di ricotta e nutella e riporla in congelatore per una mezz’ora abbondante, fino a quando si sarà rassodata abbastanza da poter essere lavorata con le mani.

Prelevare un cucchiaino di crema alla volta e lavorarlo velocemente con le mani inumidite per dargli la forma di una pallina.

Passare ogni pallina sul cocco grattugiato per ricoprirla uniformemente e metterla su una teglia ricoperta con carta forno. Allineare le palline, man mano che sono pronte, sulla teglia, ben distanziate fra di loro. Mettere  la teglia nel congelatore e far indurire molto bene i tartufini.

Una volta ben congelati, riporli in un contenitore ben chiuso e conservarli in congelatore per un paio di mesi.

Al momento di usarli, toglierli dal congelatore una ventina di minuti prima di consumarli affinché si ammorbidiscano un po’.

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio