Torta co’ becchi

torta-co-becchi.jpg

La “torta co’ becchi“, un piatto tipico della tradizione toscana che affonda le sue origini nel tardo Medioevo, è un guscio di pasta frolla a forma di corona che racchiude un ripieno di verdure e spezie in un armonico equilibrio fra dolce e salato. Deve il suo nome alle punte, o becchi, che si ricavano dalla frolla fuoriesce dal bordo della tortiera. 

Un dolce vecchio, morbido delicato e speziato,che emana il profumo degli antichi sapori!

Ingredienti:
Per la pasta frolla

  • 250 g di farina
  • 100 g di zucchero
  • 3 tuorli
  • 100 g di burro

Per il ripieno

  • 250 g di bietole lessate (solo la parte tenera) oppure un misto di spinaci e bietola
  • 100 g di zucchero
  • 1 bicchiere di latte
  • 100 g di pane raffermo
  • 50 g di uvetta
  • 50 g di pinoli
  • 50 g di arancia candita o, 
  • in alternativa, il cedro candito tritato finissimamente
  • 1 tuorlo
  • 2 uova
  • 1 limone ( solo la buccia grattugiata )
  • 1 bicchierino di vin santo
  • cannella
  • noce moscata
  • sale
  • pepe

Procedimento

Versate il latte in una ciotola, aggiungete il pane raffermo e fatelo ammorbidire. In un’altra ciotola lasciate a bagno le uvette col vin santo. Nel frattempo, preparate una pasta frolla lavorando insieme la farina, metà zucchero, tre tuorli e il burro. Tiratela a disco e foderatevi una teglia imburrata e infarinata, in modo da ricoprire anche il bordo, bucherellate il fondo e tenete da parte in frigo. In una padella lasciate fondere una noce di burro, insaporitevi la bietola lessata o spinaci e bietola in parti uguali (ben strizzata) e tritata, per dieci minuti, salate e pepate, io la frullo finemente al fine di questa operazione. In una terrina amalgamate la bietola con il pane e le uvette ben strizzati, le uova e il tuorlo, la buccia grattugiata del limone, i pinoli e le arance a pezzetti ( facoltativo, io non le metto ma c’è a chi piace ) Al posto dell’arancia candita meglio ci sta del cedro candito e tritato finissimamente. Spruzzate il composto con il vin santo, mescolate, unite lo zucchero di canna, un pizzico di cannella e uno di noce moscata, amalgamate il tutto e versatelo sulla pasta. Ripiegate all’interno il bordo di pasta che sporge e con il coltello tagliatelo a triangoli intervallati formando una corolla di “becchi”. Infine una spolevrata finale di zucchero di canna mischiato a cannella e infornate.

Cuocete in forno caldo a 180° per quarantacinque minuti.


Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio