Torta di mele

 torta-di-mele-2.jpg

Torta di mele come la faceva la mia mamma, usando le mele più bruttine e più asprignole, quelle che in pratica non potevano essere mandate ai”padroni”. All’epoca non c’erano né le tortiere a cerniera, né la carta forno però miracolosamente da quelle vecchie teglie uscivano sempre delle torte perfette anche nell’aspetto! 
Io oggi uso il burro, lei usava la margarina perché costava molto di meno…

È un dolce fantastico, ideale per la colazione e la merenda.
Ingredienti 
per il ripieno 
800 g di mele asprigne sbucciate, detorsolate e tagliate a fette non molto sottili
burro q.b
zucchero q.b
80 g circa di gherigli di noce 
per la pasta 
80 g di burro morbido 
160 g di zucchero 
2 uova
la buccia grattugiata di un limone non trattato 
2 cucchiai di succo di limone 
80 g di farina 
100 g di fecola 
un cucchiaino di lievito per dolci

Procedimento 
Preparare la pasta: montare a crema il burro aggiungendo lo zucchero un po’ alla volta. Poi incorporare nell’ordine le uova, la buccia grattugiata e il succo di limone. Setacciare la farina, la fecola e il lievito e unire un po’ alla volta alla crema di burro e uova. La consistenza della pasta non deve essere né troppo consistente né troppo fluida. 
Rivestire una tortiera dai bordi removibili con carta forno, spennellarla di burro fuso e cospargerla di zucchero. 
Disporre in cerchio gli spicchi di 
mela sul fondo della tortiera e riempire gli spazi vuoti con i gherigli di noce. 
Versare l’impasto sulle mele e livellarlo con una spatola. 
Cuocere la torta in forno statico già caldo a 190 gradi per circa 45 minuti. 
Sfornare la torta, lasciarla raffreddare per una decina di minuti, quindi togliere i bordi dalla tortiera e capovolgere la torta su una gratella. Eliminare la carta forno e sistemare la torta su un vassoio.

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio