E quando l’orto si riempie di pomodorini, io che sono cresciuta con la nonna e con il suo insegnamento ‘non bisogna buttare via niente, perché tutto è un regalo di Dio’, non posso far altro che andare nell’orto a coglierli. Prima di uscire mi spruzzo ben bene di Autan, che promette di tenere alla larga zanzare e insetti molesti, ma le zanzare rimangono indifferenti e mi girano intorno pizzicandomi ben bene. Per evitare di essere mangiata, cerco di spicciarmi, ma i pomodorini sono piccoli e richiedono il loro tempo, senza contare che ogni tanto mi cadono dalle mani e devo anche raccoglierli.

Quando non ne posso più, rientro in casa, li lavo ben bene, elimino quelli che ammaccati, li distendo su un canovaccio ad asciugare, tolgo il picciolo, separo quelli ben maturi, li metto nei sacchetti e li sistemo nel congelatore, dove si conservano bene per circa 6 mesi. Al momento di utilizzarli, si possono passare velocemente sotto l’acqua calda per eliminare la pellicina. Sono l’ideale per aggiungerli alle zuppe o per preparare dei condimenti per la pasta, la carne o il pesce.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *