marmellata-di-alicocche.jpg

E’ la mia marmellata preferita. Ha il colore del sole e il sapore dell’estate e nelle fredde mattine invernali non c’è niente di più piacevole che iniziare la giornata con un buon caffè e con una bella cucchiaiata di marmellata, presa direttamente dal barattolo! Ritrovo subito il buonumore. Premetto che ho un metodo tutto mio ( per la verità lme lo ha insegnato la zia Beppa) per prepararla: il risultato è una marmellata che mantiene il colore della frutta e che ha una consistenza un po’ fluida, ottima comunque per tutti gli usi. Per mantenere il colore della frutta, è necessario farla cuocere  senza  zuchero, togliendo, via via, l’acqua e la schiuma che si forma.

Ingredienti
  • albicocche ben mature
  • zucchero ( 4-500g. per ogni Kg di frutta)

Procedimento

Lavare le albicocche, dividerle a metà, togliere il nocciolo e disporle in un tegame dal fondo largo e dai bordi alti .Far bollire a lungo, su fuoco basso ( usare se necessario uno spargifiamma) togliendo via, l’acqua  e la schiuma che si forma in superficie.Quando le albicocche  non fanno più acqua, pesarle,  unire lo zucchero e lasciar cuocere per altri 20-30 minuti, non di più, altrimenti lo zucchero caramella e la marmellata diventa marrone.Versare la marmellata nei vasi di vetro ben puliti e chiuderli accuratamente. Disporre i vasi in una pentola, coprirli di acqua fredda e dal momento dell’ebollizione calcolare 30-40 minuti per la sterilizzazione.Far freddare i vasi nell’acqua e riporli in un luogo fresco. Io li conservo anche per due anni.
CategoriesSenza categoria
  1. Pingback:Tortine allo yogurt con mandorle e marmellata di albicocche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *