Le polpette di sedano sono un piatto della tradizione toscana, povera e contadina ed erano un modo per utilizzare anche le foglie e le coste esterne e dure…

Ricordo ancora le polpette di sedano, o meglio, la nonna Gemma che le cucinava e il mio babbo che le mangiava di gusto, man mano che lei le toglieva dalla padella e la sento ancora borbottare sottovoce “ Si mangia quando si va a tavola…”

Sono buone anche mangiate appena tolte dalla padella, sono più buone ripassate in un sughetto di pomodoro, ma sono la fine del mondo se ripassate nel sugo del coniglio in umido!

Ingredienti

  • un grosso sedano
  • un uovo
  • 100 g. di parmigiano grattugiato
  • farina
  • sale
  • olio di arachidi per friggere
  • qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • una scatola di pomodori pelati
  • qualche spicchio d’aglio

Procedimento

Pulire il sedano, scartando solo le coste sciupate e lessarlo, foglie comprese. Quando è cotto, scolarlo, farlo freddare, strizzarlo bene e tagliarlo grossolanamente con la mezzaluna. Metterlo in una insalatiera, unire il sale, l’uovo intero e il parmigiano grattugiato. Lavorare bene per amalgamare gli ingredienti. Prelevare l’impasto con un cucchiaio, passarlo nella farina e friggere le crocchette in abbondante olio di arachidi.

Sistemarle su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso.

In una larga padella, che contenga le polpette in un solo strato, far soffriggere l’olio di oliva con alcuni spicchi d’aglio. Unire i pelati sminuzzati con la forchetta e far cuocere per una decina di minuti. Sistemarvi le polpette e farle insaporire per una decina di minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *