T

Torta greca alle mandorle

Capita anche a voi di dover preparare una cena all’ultimo momento e di dover cucinare un dolce veloce, ma al tempo stesso buono? A me è capitato in questi giorni e dopo una rapida consultazione al mio ‘archivio’ di riviste di cucina, l’occhio mi è caduto su questa torta alle mandorle. Tra l’altro in casa avevo tutti gli ingredienti. L’ho preparata in quattro e quattr’otto, seguendo scrupolosamente le istruzioni e rispettando le dosi, l’ho infornata, dopo una ventina di minuti ho dato un’occhiata e cosa ho visto??? La meringa si era alzata in maniera spropositata! Sembrava un vulcano in procinto di esplodere!!! ” Non importa – mi sono detta- quando la tolgo dal forno si abbassa!”

E in effetti si è abbassata…ma solo da una parte, dall’altra sembrava la depressione del Mar Caspio!

Non avevo tempo di prepararne un’altra e l’ho portata comunque in tavola, fra risate e commenti ironici, insieme al gelato. Il gelato è rimasto lì, la torta è stata spolverata in un battibaleno e tutti a chiedermi la ricetta.

Ve la trascrivo fedelmente, perché vale veramente la pena provarla, uno di questi giorni la faccio di nuovo.

Nella foto…a sinistra come doveva essere, a destra come è venuta a me dalla parte quasi normale.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 110 g di mandorle con la buccia
  • 100 g di albumi
  • 60 g di zucchero
  • 60 g di burro
  • 50 g di tuorli
  • zucchero a velo

Procedimento

Frullare le mandorle riducendole in farina.

Foderare uno stampo (22 cm diametro, 4 cm altezza ) con la pasta sfoglia.

Raccogliere la farina di mandorle su un vassoio e unire il burro ben freddo sminuzzandolo con una spatola (non con le mani, altrimenti si scalda e non si riesce più a lavorare il composto ). Si devono ottenere dei bricioloni anche grossolani: il burro si amalgamerà in cottura.

Montare gli albumi con lo zucchero fino ad ottenere una meringa soda ma soffice.

Unire la farina di mandorle, i tuorli e mescolare dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Versarlo nello stampo e ripiegarvi sopra i lembi di pasta sfoglia. Spolverizzare di zucchero a velo solo al centro e infornare a 180 gradi per circa 40 minuti. Sfornare e far raffreddare.

CategoriesSenza categoria
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *