M

Mafalde corte con cavolo nero

Nell’orto c’è una bella distesa di cavolo nero, ideale per preparare bruschette, contorni, zuppe e primi piatti genuini e saporiti, sempre apprezzati per la semplicità dei sapori e dei profumi.  

Ingredienti per due

  • pasta lunga o corta
  • una decina di foglie di cavolo nero privato della costola centrale e ben lavato
  • 50 g di pecorino toscano semistagionato e grattugiato
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 2 spicchi d’aglio
  • sale
  • peperoncino
  • 3 cucchiai di pane raffermo, quasi secco, privato della crosta e passato al mixer
  • olio extravergine di oliva

Procedimento

Lessare il cavolo nero in acqua bollente e salata per circa 15-20 minuti. Scolarlo e tenere da parte l’acqua per la cottura della pasta.

Tritare con il coltello il cavolo nero e metterlo in una ciotola. Tritare i pinoli con uno spicchio d’aglio e aggiungerli al cavolo insieme al pecorino grattugiato. Condire con poco olio e un pizzico di peperoncino.

Spremere con lo spremiaglio l’altro spicchio d’aglio, metterlo in un padellino con un filo d’olio e con la mollica di pane raffermo. Tostare per qualche minuto.

Cuocere la pasta, condirla con il cavolo e servirla con una bella spolverata di mollica di pane tostato.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *