L

Lasagne con funghi porcini

 Quando era tempo di funghi, il nonno Giocche e la nonna Caterina andavano ogni giorno a cercarli ed io, per non restare a casa da sola, dovevo seguirli.

“Metti la camiciola da rovescio, sennò non si trova niente!” mi diceva ogni volta la nonna “E prendi il bastone, che se trovi la vipera…”

Entravamo nel bosco in religioso silenzio, cercando di non lasciar tracce del nostro passaggio per depistare altri eventuali cercatori e ci incamminavamo verso i “covoli”. Man mano che ci inoltravamo nella fitta boscaglia, cresceva l’eccitazione dei nonni e cresceva la mia paura. Ad ogni minimo fruscio sobbalzavo: “Oddio!! Che è stato?” Vipere, ramarri, serpenti…me li vedevo tutti davanti!

La paura degli animali mi paralizzava le gambe e così dopo un po’, ogni volta, mi lasciavano in qualche piccola radura, “al pulito”. “Stai tranquilla, siamo qui vicini!”

E mi lasciavano lì, a far la guardia alla “cistella” già piena di funghi.

Il nonno ogni tanto faceva un fischio breve e leggero per rassicurarmi e dirmi che era nelle vicinanze, ma fra un fischio e l’altro dalla mia immaginazione uscivano, uno ad uno, il lupo mannaro, l’uomo nero, l’orco… e andavano a popolare lo spiazzo in cui ero, insieme agli animali, che credevo nascosti fra gli alberi.

E così per ingannare il tempo e non lasciarmi sopraffare dall’angoscia, giocavo a trovare i funghi: li toglievo dalla cistella, li sistemavo a terra, passeggiavo un po’ (senza allontanarmi, è ovvio), li raccoglievo con le esclamazioni di rito fatte sottovoce e li rimettevo a posto. Ripetevo il gioco fino a quando, dopo un tempo per me infinito, finalmente i nonni tornavano e potevamo andarcene a casa.

Quelli sono stati gli unici funghi che ho raccolto in vita  mia!

Mi piace però cucinarli e la ricetta delle lasagne con i funghi porcini mi è riuscita particolarmente bene. L’ ho rielaborata leggermente dopo averla letta su un numero di Sale e Pepe.

Ingredienti per 6 persone

  • 300 g. di lasagne all’uovo
  • 400 g. di funghi porcini
  • 400 g. di patate tagliate a cubetti e già lessate
  • 300 g. di taleggio
  • 2 spicchi d’aglio
  • un rametto di timo
  • olio evo
  • sale e pepe
  • 150 ml di panna da cucina
  • un cucchiaio di parmigiano
  • un po’ di brodo vegetale

Procedimento

Pulire i funghi, tagliarli a fettine e rosolarli in una padella con un velo d’olio e gli spicchi d’aglio. Unire le patate e il timo e far cuocere per circa 10-15 minuti, aggiungendo un po’ di brodo. Salare e pepare.

Tenere da parte le fette più belle di porcino (serviranno per l’ultimo strato)

Tagliare il taleggio a piccoli pezzi.

Lessare le lasagne in acqua bollente salata, scolarle e farle asciugare. Ungere una teglia con olio evo, e fare sul fondo uno strato di lasagne.  Distribuirvi 1/3 del composto di funghi e patate e 1/3 del taleggio. Continuare fino ad esaurire gli ingredienti.

In una ciotola mescolare la panna con il parmigiano e un po’ di pepe; distribuire il composto sull’ultimo strato di lasagne. Sistemarvi le fettine di porcino tenute da parte. Coprire la teglia con un foglio d’alluminio e cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 20 minuti. Togliere la stagnola e proseguire la cottura per altri 10 minuti circa, il tempo di far gratinare la superficie.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *