Minestra di riso, una ricetta che viene dal passato…ho incontrato dal fruttivendolo la nonna di mia nuora e in attesa del nostro turno ci siamo messe a chiacchierare un po’ di nipoti e un po’ di cucina. Quando le ho chiesto “ Cosa prepara di buono oggi?”, lei mi ha risposto “ La minestra di riso come la faceva la mi’ socera…” e mi ha detto a grandi linee come farla e subito ho comprato mezzo kg di fagioli dall’occhio!

Li ho cotti tutti, troppi per una minestra per due, e quelli che mi sono avanzati li ho congelati per la prossima occasione. Devo dire che il risultato è stato ottimo!!!

Ingredienti  per due

  • 200 g circa di riso
  • fagioli dall’occhio
  • un battuto fatto con una cipolla, una carota e una bella costola di sedano
  • brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • una ciocca di salvia
  • 3 spicchi d’aglio con la buccia

Procedimento

La sera prima mettere i fagioli dall’occhio in ammollo. Il mattino seguente scolarli, lavarli e cuocerli in abbondante acqua fredda con la salvia e l’aglio.

In una casseruola rosolare il battuto su fuoco dolce con un po’ di olio; unire tre romaioli di fagioli passati dal passaverdure, un po’ d’acqua di cottura, un po’ di brodo e far sobbollire per una mezz’ora.

Unire il riso, altri tre romaioli di fagioli interi, salare e portare a cottura il riso, aggiungendo se necessario altro brodo caldo.

Servire con un filo d’olio.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *