P

Pasta con fave e guanciale

I baccelli per me e mio marito sono legati ai ricordi della nostra gioventù: raccolti, portati in tavola con tanto di guscio, sgusciati al momento e mangiati col pecorino o con il salame e la finocchiona fatti in casa…

Ora che nell’orto ce ne sono in abbondanza e noi non abbiamo più l’età per permetterci troppo spesso quelle cene, devo ingegnarmi a utilizzarli anche in altri modi. E allora facciamoci la pasta…

Mi sono armata di santa pazienza, li ho raccolti, li ho sbucciati, li ho sbollentati e gli ho tolto la pellicina…ho preparato il condimento, ho portato la pasta in tavola, mio marito l’ha guardata perplesso, ma dopo la prima forchettata ha esclamato “Ma lo sai che è proprio bonaaaa!!!”

Ingredienti per due

  • 200 g di fave sgusciate
  • pasta
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 bel cipollotto affettato sottilmente
  • sale
  • pepe
  • 50 g circa di guanciale tagliato a cubetti
  • pecorino grattugiato

Procedimento

Sbollentare per un paio di minuti le fave in acqua bollente, scolarle, raffreddarle in acqua fredda e privarle della pellicina.

Scaldare poco olio in una casseruola, farvi appassire il cipollotto, unire i cubetti di guanciale e farle rosolare.

Aggiungere le fave, il sale, il pepe e poca acqua. Cuocere per 5 minuti circa, il tempo di cottura varia con la grandezza delle fave.

Scolare la pasta, trasferirla nella casseruola, mescolare bene e servire con pecorino grattugiato.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *