S

Spaghetti con cavolo cappuccio e salsiccia

Cavolo cappuccio o cavolella? Fin da piccola, quando andavo nell’orto con il nonno Giocche, l’ho sempre sentito chiamare cavolella, forse per la sua forma rotondeggiante e per le foglie ben attaccate le une alle altre che ricordano una testa senza capelli. E da noi, quando un uomo è calvo, si dice che ha la cavolella.

Al di là del nome è comunque un ortaggio ricco di antiossidanti, vitamine, calcio, fibre e buono sia consumato crudo, in insalata, che cotto come contorno o condimento per pasta, risotti e zuppe.

Ingredienti per due

  • spaghetti
  • ¼ di cavolella pulita e affettata finemente
  • 1 spicchio d’aglio sbucciato
  • 1 o 2 salsicce spellate e sbriciolate
  • 1 peperoncino fresco
  • ½ bicchiere di vino
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pecorino o parmigiano grattugiato

Procedimento

In una casseruola scaldare l’olio con l’aglio e il peperoncino, unire la salsiccia sgranata e lasciarla rosolare. Sfumare con il vino bianco, aggiungere la cavolella, il sale e cuocere, su fiamma media e a casseruola coperta, per 15-20 minuti fino a quando sarà cotta, aggiungendo se necessario un po’ d’acqua e mescolando via via.

Scolare gli spaghetti, trasferirli nella casseruola e mescolare bene.

Servire con una spolverata di formaggio.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *