A

Arista e fagioli all’uccelletto

Conoscete il Grigio del Casentino, una delle tante eccellenze toscane? È un maiale allevato allo stato semibrado nei boschi casentinesi, libero di muoversi in ampi spazi e di nutrirsi anche con i prodotti del sottobosco…le sue carni sono buone e saporite e mi ricordano i sapori dell’infanzia, quando gli animali venivano allevati per il fabbisogno familiare senza dover ricorrere ad antibiotici e a mangimi industriali.

Ingredienti per due

Per la carne

  • 2 fette piuttosto spesse di arista senz’osso
  • qualche rametto di rosmarino
  • 2-3 spicchi d’aglio in camicia e schiacciati
  • sale

Per i fagioli

  • 300 g circa di fagioli cannellini già lessati
  • 1 rametto di salvia
  • Sale
  • 2 spicchi d’aglio sbucciati
  • 250 g circa di passata di pomodoro
  • olio extravergine di oliva
  • peperoncino

Procedimento

Per i fagioli

Versare poco olio in una casseruola, unire l’aglio, la salvia, il sale e il peperoncino. Far rosolare per alcuni minuti, quindi aggiungere i fagioli, la passata di pomodoro diluita con un po’ d’acqua e portare a bollore. Abbassare la fiamma e cuocere per 20-30 minuti.

Per la carne

Versare un filo d’olio in una padella antiaderente, cospargerlo uniformemente sul fondo, adagiarvi la carne con l’aglio e il rosmarino

Mettere la padella sul fornello e cuocere per una decina di minuti, fino a quando la carne sarà rosolata.

Categoriessecondi piatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *