P

Pesto zucchine e mandorle

pasta-al-pesto-di-zucchine-e-mandorle.JPG

Per preparare un buon pesto, occorre armarsi di un mortaio di marmo e un pestello di legno e poi con tanta, ma tanta pazienza cominciare a pestare gli ingredienti fino a ridurli alla consistenza di una crema leggermente granulosa. È quanto faceva la mia mamma nella cucina del castello di Montalto, dove c’era un grande e pesantissimo mortaio e un adeguato pestello che io, bambina, nei lunghi pomeriggi che trascorrevo con lei, usavo a mo’ di bambola.

Oggi per fortuna esistono strumenti che velocizzano tutto e che permettono di preparare un buon pesto nel tempo in cui si cuoce la pasta.

Questo pesto di zucchine, mandorle e basilico è il condimento ideale per un primo piatto profumato e leggero, perché la quantità di olio necessaria è veramente minima!

Nel periodo estivo, quando nell’orto abbondano sia zucchine che basilico, preparo una buona scorta di pesto surgelato: in questo caso non aggiungo né olio, né parmigiano; verso la crema in barattoli di vetro senza riempirli completamente, li chiudo e li conservo nel congelatore. Al momento di usare il pesto, lo scongelo a temperatura ambiente e poi unisco olio e parmigiano.

Ingredienti per due

  • 2 piccole zucchine lessate al dente
  • un pugno di foglie di basilico
  • 50 g. di mandorle
  • sale
  • due cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato
  • quattro cucchiai di olio evo
  • uno spicchio d’aglio facoltativo

Procedimento

Riunire nel bicchiere del frullatore le zucchine, le mandorle, il basilico, l’aglio e il sale. Azionare l’apparecchio a intermittenza fino ad ottenere un composto omogeneo. Trasferirlo in una ciotola, aggiungere il parmigiano e l’olio; mescolare per amalgamare e condire la pasta, diluendo la salsa con alcuni cucchiai dell’acqua di cottura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *