P

Pinolata senese alla maniera della zia Beppa

È una torta superba di origine senese, conosciuta da tempo immemorabile e che ha mille varianti. Questa è la versione che la zia Beppa, figura importante della mia vita, preparava sempre durante i pranzi importanti quando eravamo ancora tutti e tutti, in un clima di serenità e convivialità, ci riunivamo intorno alla sua tavola in occasione del Natale o della Pasqua.

Negli anni ’90, ogni volta che andavo a Follonica, avevo la certezza di trovare lei e lo zio Angiolino in spiaggia con l’ombrellone piantato in prima fila e intenti a giocare a carte con i vicini. Appena li scorgevo, li chiamavo e loro ” O nini!!!!! Sei arrivata! Quanto ci stai?” e c’era subito una sedia pronta per me…
E in quei giorni io e la zia si parlava della vita, dei figlioli, di chi non c’era più e anche di cucina. È lì che la zia mi ha trasmesso il suo sapere e tante delle sue ricette, che io appuntavo velocemente. Ricette di una tradizione povera, in cui non si buttava niente, ma non si rinunciava al gusto e al piacere di mangiar bene

Ingredienti per uno stampo da 22 cm di diametro

Per l’impasto

  • 200 g. di burro lasciato ammorbidire
  • 2 uova
  • 140 g. di zucchero
  • 300 g. di farina
  • mezza bustina di lievito per dolci

Per la crema

  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di farina 00 + 1 cucchiaio di fecola di patate
  • 500 ml di latte
  • la scorza grattugiata di un limone non trattato
  • 2 cucchiai abbondanti di uvetta ammorbidita nel vinsanto
  • 100 g di pinoli

Procedimento

Preparare la crema pasticcera: mettere i tuorli d’uovo in una casseruola dal fondo spesso, unire un cucchiaio di zucchero alla volta e mescolare con una piccola frusta senza montare il composto. Aggiungere la farina poca alla volta, mescolando sempre affinché non si formino grumi. Versare a filo il latte continuando a mescolare. Unire la scorza di limone, mettere la casseruola su fuoco basso e, mescolando in continuazione, portare a bollore. Far cuocere per circa 5 minuti. Coprire con pellicola e far raffreddare completamente. Quando la crema sarà fredda aggiungere l’uvetta strizzata,  metà circa dei pinoli e mescolare.

Preparare l’impasto: con lo sbattitore elettrico montare bene il burro ammorbidito con lo zucchero, quindi, sempre montando, aggiungere un uovo alla volta e solo dopo che il precedente si sarà ben amalgamato al composto.

Unire la farina e il lievito setacciati e mescolare con una spatola. Stendere i due terzi dell’impasto nella teglia ricoperta con carta da forno. Versarvi la crema pasticcera, livellarla, coprire il tutto con l’impasto rimasto, cospargere la superficie di pinoli e cuocere in forno statico già caldo a 180° per 30-35 minuti.

Categoriesdolci
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *