Baccalà e gobbi in umido, un piatto buonissimo che richiede un po’ di tempo e di pazienza, ma che vale la pena preparare di tanto in tanto…e se ne avanza un po’, niente paura! È ottimo anche riscaldato, il giorno dopo.

Ingredienti per 4

  • 800 g di baccalà già bagnato
  • 1 barattolo di polpa di pomodoro
  • 1 gobbo
  • prezzemolo
  • rosmarino
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di farina
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva

Procedimento
Pulire il gobbo togliendo le foglie esterne più dure, poi con un coltello eliminare tutti i filamenti, tagliarli a pezzetti e immergerli via via in una ciotola con l’acqua e il succo di mezzo limone.

Mettere una pentola sul fuoco con acqua, il succo dell’altra metà del limone,2 cucchiai di farina stemperata, poco sale e far prendere bollore: questo passaggio fondamentale per far rimanere bianco il gobbo. Quando l’acqua bolle, immergervi i pezzetti di gobbo e cuocere per un’oretta. Una volta cotti, scolarli e tenerli da parte.

Preparare il condimento: fare un battuto fine con l’aglio e la cipolla e soffriggerli in una larga padella con circa ½ bicchiere d’olio. Quando il battuto sarà rosolato, aggiungere la polpa di pomodoro diluita in un po’ d’acqua, salare leggermente e cuocere, su fiamma bassa, per 15-20 minuti.

Tagliare il baccalà a pezzetti, infarinarlo e friggerlo, in poco olio fino a quando sarà dorato. Sistemare i pezzi di baccalà, man mano che saranno fritti, su carta assorbente da cucina.

Sistemare i pezzetti di gobbo nella padella con il sugo di pomodoro e, sempre su fiamma dolce, lasciarli insaporire per circa un quarto d’ora. A questo punto unire anche i pezzi di baccalà, regolare eventualmente di sale, e continuare la cottura per altri 5 – 6 minuti, non di più per evitare che si sbriciolino.

.




CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *