Le uova al pomodoro sono per me uno dei tanti piatti dell’infanzia, che mi scalda il cuore per i ricordi che evoca: dalla raccolta dei pomodori maturi nell’orto insieme al nonno a quella delle uova nel pollaio insieme alla nonna: mi rivedo bambina, nell’orto della fattoria, entrare tra i filari a cercare quei bei pomodori maturi che facevano capolino tra le foglie per poi metterli nel paniere insieme alle cipolle e al basilico.

Accompagnavo spesso la nonna nel suo pollaio, era un pollaio piccolo, con poche galline che lei accudiva amorevolmente: al mattino, con il becchime dentro la pannuccia, che teneva rialzata con una mano, apriva la porta del pollaio e con il suo “co-co…co-co…co-co” richiamava l’attenzione del gallo e delle galline e distribuiva loro il mangime. Quando gallo e galline erano usciti, si entrava nel pollaio a raccogliere le uova dai nidi e ricordo ancora il tepore di quelle appena deposte…    

Ancora oggi preparo questo piatto: raccolgo i pomodori del nostro orto e le uova del nostro pollaio, ma mi mancano le emozioni di allora!

Ingredienti per 2

  • 4 uova
  • qualche pomodoro maturo, sbollentato, pelato e tagliato a cubetti
  • 1 cipolla affettata sottilmente
  • qualche foglia di basilico
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Procedimento

Scaldare un bel giro d’olio in una padella, aggiungere la cipolla e farla appassire, su fiamma bassa, fino a quando diventerà trasparente. Unire i pomodori, il basilico, il sale cuocere per circa 15-20 minuti.

A questo punto aprire le uova e trasferirle delicatamente nel pomodoro, separandole l’una dall’altra senza rompere il tuorlo. Cuocere per circa 5 minuti e, a fine cottura, spolverarle con poco pepe.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *