Acciughe sotto pesto

pane-e-acciughe.jpg

Leggendo il libro di Luisanna Messeri  ‘Te la do io la mia cucina’, mi sono imbattuta nella ricetta delle acciughe sotto pesto e subito mi sono tornate in mente quelle che  preparava la mamma. Le acciughe in casa non mancavano mai. Si compravano nella bottega di Monastero e ricordo ancora la Gennì, l’anziana bottegaia, prenderle una ad una dalla latta rotonda in cui stavano tutte ben allineate, lucide e grassocce, e scuoterle per eliminare un po’ del sale che le ricopriva, mentre io avevo già l’acquolina in bocca…

Una volta a casa, la mamma le scuoteva ancora cercando di portar via più sale che poteva, quindi  le metteva in una vaschetta rettangolare di vetro,  che conservo ancora gelosamente e che uso solo per le acciughe, tutte per lo stesso verso e poi le copriva con abbondante olio. Chiudeva la vaschetta con il suo coperchio e la riponeva nel cassetto in basso del mettitutto insieme al pecorino.

Ricordi a parte, ecco la ricetta per le acciughe sotto pesto  e la foto prese, pari pari dal libro della Messeri.

Ingredienti

 

  • 10 acciughe sotto sale
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • mezzo spicchio d’aglio
  • 1 bicchiere di aceto di vino
  • una manciata di capperi sott’aceto
  • qualche cetriolino sotto aceto
  • un paio di cm di pasta d’acciuga
  • la mollica di una fetta di pane
  • 2 tuorli di uova sode
  • 1 bicchiere di oli evo
  • sale
  • pane toscano

 

Procedimento

Scuotere le acciughe dal sale senza lavarle, aprirle in due e togliere la lisca centrale.

Pulire il prezzemolo staccando le foglie dai gambi, lavarle e asciugarle con un canovaccio.

Mettere la mollica di pane in un piatto e bagnarla con l’aceto.

Mettere nel mixer il pane strizzato dall’aceto, l’aglio, i tuorli, i capperi, i cetriolini e il prezzemolo. Azionare il mixer e versare l’olio a filo. Assaggiare e, se necessario, aggiustare di sale.

Mettere la salsa verde in un vassoio, disporsi sopra i filetti d’acciuga e coprire con altro olio.

Servire con pane fresco toscano.

 

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio