Berlingozzo

 berlingozzo-3.jpg

Il berlingozzo è un antichissimo dolce toscano di cui si hanno notizie a partire dal ‘400. Il nome deriva da Berlingaccio, che all’epoca indicava sia il giovedì grasso sia una maschera indossata a Firenze in quel giorno di festa. 
La parola Berlingaccio ha origini un po’ confuse: per alcuni deriva dal tedesco “bretling”, tavola; per altri deriva dal paladino Berlinghieri, gran bevitore e grandissimo mangiatore; per altri ancora deriva dal verbo berlingare, in uso presso la corte di Cosimo de’ Medici, ovvero divertirsi e spassarsela anche a tavola. Il Berlingaccio era quindi il giorno delle grandi abbuffate, in vista del lungo periodo quaresimale, fatto di digiuni e di astinenze… tant’è che in Toscana si diceva, e si dice anche oggi, ” Per Berlingaccio chi unn’ha ciccia, ammazzi il gatto!!”
Ingredienti per 6

  • 2 uova intere
  • 2 tuorli
  • 200 g di zucchero 
  • 1 bicchierino di liquore all’anice
  • 1 bicchierino di vinsanto 
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone non trattato 
  • 1 bustina di vanillina 
  • 400 g di farina 
  • olio
  • un pizzico di sale
  • zucchero in granella

Procedimento 
Montare molto bene le uova e i tuorli insieme allo zucchero. Unire 1/2 bicchiere di olio, i due liquori, il lievito, la scorza grattugiata del limone, la vanillina, il sale e mescolare bene. 
Sempre mescolando, unire la farina un po’ alla volta per ottenere un impasto bello liscio. 
Versare l’impasto in uno stampo da ciambella imburrato e infarinato, cospargere la superficie con la granella di zucchero e cuocere in forno già caldo a 180 gradi per 30-40 minuti.

Bookmark and Share



Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un commento o un consiglio