Mi basta la vista di un  budino di riso  per  tornare bambina e ricordare le  volte, non molte, in cui con la mamma e il babbo andavo a Siena e lì  era un rito fermarsi lungo via Banchi di Sopra, nel bar Nannini,  un locale elegante e raffinato.  Ed io che ero una bambina d’appetito e golosa – “mangi prima con gli occhi che con la bocca… fai la cittina educata!” mi intimava sempre la mamma – guardavo con ingordigia tutto quel ben di Dio, paste e pasticcini, torte di tutte le dimensioni,  cioccolatini, caramelle…ma sapevo che non potevo chiedere più di una cosa e così la mia scelta cadeva sempre sul budino di riso, che assaporavo lentamente, bocconcino dopo bocconcino,  per farlo durare il più a lungo possibile. E risento ancora la carezza della mamma che con il tovagliolino mi toglieva lo zucchero a velo dalle labbra e dal mento!

In un momento di nostalgia mi sono decisa a prepararli ed ho trovato la ricetta su un vecchio numero della rivista La Cucina Italiana, non avevo però lo stampo indicato ed ho usato   gli stampi rotondi per le crostatine, mi è avanzato dell’impasto con cui ho realizzato una piccola torta di riso che ho regalato ad un’amica…

Ingredienti per uno stampo da muffin multiplo, con 12 cavità da 7 cm

Per la frolla

  • 300 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 1 uovo e 2 tuorli
  • 80 g di zucchero a velo
  • la scorza grattugiata di mezza arancia
  • 1 pizzico di sale

Per la crema pasticcera

  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai  rasi di zucchero
  • 2 cucchiai rasi di farina + 1 di fecola di patate
    ½ l  di latte
  • la buccia di un limone biologico tagliata a spirale

Per il riso

  • 600 ml di latte
  • 100 g di zucchero
  • i semi di un baccello di vaniglia
  • la scorza grattugiata di ½ limone e di ½ arancia non trattati
  • 150 g di riso originario
  • una piccola noce di burro
  • un pizzico di sale

Procedimento

Preparare la crema: mettere i  tuorli d’uovo in una piccola casseruola dal fondo spesso, unire lo zucchero e mescolare con una piccola frusta senza montare il composto. ( Non usare lo sbattitore  elettrico, altrimenti il composto monta e c’è il rischio che la crema impazzisca)Aggiungere la farina poca alla volta, mescolando sempre affinché non si formino grumi. Versare a filo il latte continuando a mescolare. Unire la scorza di limone , mettere la casseruola su fuoco basso e, mescolando in continuazione, portare a bollore. Far cuocere per circa 5 minuti, togliere dal fuoco  e lasciar raffreddare

Preparare il riso: portare a bollore il latte con lo zucchero, il sale, i semi di vaniglia e la scorza degli agrumi. Unire il riso e cuocere per circa 20 minuti mescolando spesso. fuori dal fuoco unire il burro,  mescolare bene e lasciar raffreddare.

Preparare la frolla: impastare gli ingredienti, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare in frigo per un’ora.

Assemblaggio dei budini: stendere la frolla a circa 3-4 mm di spessore, ritagliare dei dischi adeguati allo stampo e adagiarveli.

Mescolare bene la crema e il riso ormai freddi; trasferire il composto in una tasca da pasticcere e riempire i gusci di frolla. Battere la teglia sul piano di lavoro per livellare il ripieno e cuocere in forno già caldo a 180° per circa mezz’ora; abbassare la temperatura a 160° e proseguire la cottura per altri 10 minuti circa.

Togliere lo stampo dal forno, sformare i budini e servirli preferibilmente tiepidi e spolverati con zucchero a velo.

Categoriesdolci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *